UDI Ferrara‎ > ‎

Progetto Posillipo

Ormea Lupi - UDI Scortichino
Durante la gita alla solfatara di Pozzuoli
In seguito al terremoto avvenuto a maggio 2012 in Emilia-Romagna, la popolazione ferrarese ha ricevuto un caloroso gesto di solidarietà da parte del Comune e della Provincia di Napoli. Il “Progetto Posillipo” nasce dalla proposta che la Consigliera delle Pari Opportunità di Napoli Luisa Festa ha rivolto alla collega di Ferrara Donatella Orioli, di organizzare insieme un soggiorno gratuito a Posillipo, per quaranta donne con figli provenienti dai comuni ferraresi più colpiti dal terremoto. L’idea di ospitare mamme e bambini, offrendoli una vacanza che possa alleviare il trauma del post-terremoto, si ricollega ad un fatto storico, accaduto nel 1947, quando settanta mila bambini del sud Italia provenienti delle zone più povere e devastate dalla guerra, vennero ospitati in famiglie del nord e, in particolare in Emilia. Sessantacinque anni fa grazie all’impegno di Luciana Viviani dell’UDI di Napoli, migliaia di bambini campani presero “i treni della felicità” (come li chiama Giovanni Rinaldi nel suo libro di ricerca su questo tema) per andare al nord, dove vennero curati e accuditi per più di un anno; così oggi sessantacinque anni dopo Napoli tende la mano ai ferraresi per dare continuità alla politica solidale e unitaria in Italia.

In virtù all’impegno dell’UDI del ’47, le Consigliere delle Pari Opportunità hanno coinvolto l’UDI di Ferrara, per individuare insieme le mamme con figli per partecipare a questo “ritorno del treno della felicità”. Quindi, Donatella Orioli con Liviana, Albertina e Marina dell’UDI di Ferrara hanno accompagnato donne e bambini a Napoli, presso la struttura residenziale di San Francesco di Marechiaro.Li le ospiti hanno alloggiato per dieci giorni,hanno usufruito dell’animazione, che comprendeva varie visite guidate ai monumenti più significativi della città; visita alle Solfatara di Pozzuoli, all’Acquario storico di Napoli, all’Orto Botanico; hanno inoltre trascorso giornate intere alle Terme di Agnano e alle spiagge dei dintorni napoletani.

Questa bellissima iniziativa è stata organizzata anche grazie alla sponsorizzazione di Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A. e  Krifi caffe.

Progetto Posillipo



Raccogliamo materiale didattico per bambini dei CRE e fondi per acquistarne

In molti comuni della provincia si stanno aprendo i CRE - centri ricreativi estivi - che necessitano di materiale didattico per bambini dai 3 ai 12 anni: carta e cartoncino, quaderni, penne, matite, colori e pennarelli, gomme, forbici, giochi, libri e fumetti.
Attualmente siamo impegnate nella raccolta di questo materiale e abbiamo aperto un fondo destinato ad acquistarlo.
Il fondo rimane aperto anche per eventuali urgenze di tipo diverso che si dovessero presentare nelle prossime settimane.

Il tutto sarà destinate a questo o ad altri obiettivi in caso le urgenze diventino diverse.  Invitiamo tutte le donne a partecipare a questo gesto di solidarietà e a divulgare l’iniziativa tra le proprie conoscenze.
Per accordi o chiarimenti potete contattarci telefonicamente (0532 206233) o via mail
udi@udiferrara.it.
 
 
Segnaliamo per chi volesse dare un contributo alle popolazioni colpite dal sisma dello scorso 20 maggio che sono aperte diverse sottoscrizioni:
 
REGIONE EMILIA-ROMAGNA
- Versamento sul c/c postale n. 367409 intestato a: Regione Emilia-Romagna - Presidente della Giunta Regionale - Viale Aldo Moro, 52 - 40127 Bologna;
- Bonifico bancario alla Unicredit Banca Spa Agenzia Bologna Indipendenza - Bologna, intestato a Regione Emilia-Romagna, IBAN coordinate bancarie internazionali: IT – 42 - I - 02008 - 02450 - 000003010203 (per i versamenti dall'estero il codice BIC/SWIFT è UNCRITB1NU2);
- Versamento diretto presso tutte le Agenzie Unicredit Banca Spa sul conto di Tesoreria 1 abbinato al codice filiale 3182.

In tutte le operazioni va indicata la causale: Contributo per il terremoto 2012 in Emilia-Romagna.

 

PROVINCIA DI FERRARA

- Versamento su conto corrente alla Cassa di Risparmio di Ferrara intestato a “Provincia di Ferrara per interventi di solidarietà” codice IBAN IT 67 Z 06155 13015 000003204155 causale “terremoto maggio 2012”.


Terremoto Emilia-Romagna



Comments